Mattia Tarantino – Versi dalla torre

C’è da credere a lingue sconosciute

erte sulle macerie di Babele

                                                                                                                                                   F. Russo

A S., che conosce le parole

A G. Galloni

I (Prologo)

Gabriele cade dalla torre e torna

a cantare per i morti.

Lui sa che non lo ascoltano e che

la lingua si scompone se non ha

parole da tradire.

Quant’è strano l’alfabeto degli amanti:

prende il sangue, lo fa nacchera e lo gira.

II (Parodo)

Le nostre ossa sono umide:

non c’è fiato che le asciughi, non c’è fiato

che si insinui nelle crepe.  

Quando pregano ripetono

il nome che portammo: ce lo infestano.

Vorremmo un tumulo con fiori

troppo secchi da invidiare; vorremmo

in bocca il cordone che tagliarono.

III (Episodio)

Dimmi come leghi

i nomi al vento e il vento

alle macerie di una lingua rovinata

dalla torre che fu santa e sparpagliò

le vocali tra le pietre.

Dimmi come fare per tradire

la voce di mia madre, la sua nenia.

IV (Stasimo)

Non sappiamo se cercate tra le pietre

giuste il nostro nome.

Andate dove il sole si è spezzato:

nel suo ventre è la risposta, ma saprete

come leggere quel segno?

Siamo il coro dei morti che sfida

Gabriele, nella lingua che imparò

quando i cieli gli sfregiarono le labbra.

V (Episodio)

Lasciami strappare la tua voce,

lascia che la spezzi, la divida

per offrirla agli ospiti e agli amanti.

Chiunque la vorrebbe per usare

parole nuove che non sanno la violenza.

VI (Stasimo)

Non donateci una voce sconosciuta

al sangue. Noi vogliamo

la ferocia delle sillabe di Erode.

Se volete, offrite

in sacrificio tutto ciò che ci rimane:

che questo abbondi, e sia veleno.

VII (Esodo)

Gabriele ha nelle ali

ossa cave e malattie:

le gratta, ma lontano

un dito lo richiama.

Gli amanti lo confondono

col cielo, e i morti

ridendo si rialzano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...