Monica Marini – Poesie

Alzati.
Il caffè fuma solitario.
La pioggia frivola alla finestra.
Di quale fiore è stato l’amore di questa notte?
Billie Holiday tutto il tempo.
Luna vigile e accarezzante.
Stordimento.
C’è molto da fare oggi.
L’incalcolabile quotidiano.
Dopo la notte cantata nei perché.
In una tenerezza che non disturba.
E guarisce.

*

Voglio stare al centro di questa tormenta.
Impassibile.
Schiudere gli occhi
e non muovere una sola piuma.
Ogni tanto cambiare piede.
Ho fiducia del mio equilibrio.
Per un giorno restare su di un piede solo
come una gru che riposa.
E al tramonto volare
verso un delta immaginario.
Senza vacilli.
Oggi vivo su di un piede solo come una gru che riposa
mentre ascolta i TuxedoMoon.
E funziona.

2 Comments

Rispondi a albertiloredana9@gmail.com Annulla risposta