Elisa Des Dorides – La consistenza del pane

Blu mezza lotta

Come te la ricordavi la luna
mezza vita, tempo incerto
barconi neri, satelliti alla deriva.

Se cancelli le siepi, voltati
straripa l’occhiaia della certezza
e accovacciata urla l’altra te.

Il silenzio è uno stato autonomo.

*

Città senza porto

Dalle lenzuola sbiadite al sole
virgole contro il cielo
da lì presi a scrivere ovunque
sulla fronte dei palazzi
sopra la tua scrivania
conchiglia senza spiaggia.
È una Roma senza porto
lingua che cerca il sapore del basilico
annusando scie nei vicoli stretti stretti
traghetti immaginari, si parte
dopo il caffè delle tre.

*

Come per stasi

Alle 5 le mosche
sono concezione del muro,
un assolato muro
schiena del pomeriggio lungo.

Tutto il mondo attorno è nullo
e non c’è neanche una mascherina a dubitarne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...