Cosmin Perta – Poesie da “Ninna nanna per la mia generazione”

Traduzioni di Dana Cora Flashback Spasmodico, inconsistente, indeciso, esitante, immobile. Parto da un luogo penoso, la giornata di 10 agosto 2014, con la sua atmosfera soffocante, con la sua aria surriscaldata in un quartiere in qui puzza costantemente di immondizia. I bambini se ne sono andati e tu ti dimeni davanti alla depressione colpendo ritmicamente il cemento. La necessità di corpo che annulla il bisogno … Continua a leggere Cosmin Perta – Poesie da “Ninna nanna per la mia generazione”

Giorgia Esposito – Una poesia

Una voce guasta sibila due tre parole ricorrenti, ma io non riconosco e non vedo che una bocca tremula tra due guance emaciate e smunte. Portiamo a lungo le impronte della premessa, l’impatto tra un oblio di dati e di nomi; e a lungo ne paghiamo le spese e le recriminazioni dell’errore. Della trama resta un verbo incerto, e quando il patto è sciolto ad … Continua a leggere Giorgia Esposito – Una poesia

Nguyen Chi-Trung – Elegie al futuro poeta

Traduzione a cura di Filomena Ciavarella I Tu che vieni in un secolo dove non c’è Gioia Non portare con te tutto ciò che è sepolto Anche se vecchie voci riecheggiano Non sono abbastanza per compensare il futuro II Tu che vieni in un secolo ch’è senza Fortuna Questa infelicità prenderà il posto della vita C’è o no una parola che dura? Un vero amico, … Continua a leggere Nguyen Chi-Trung – Elegie al futuro poeta

Mihok Tamas – Sei poesie da “Malsezon”

Traduzione a cura di Dana Cora Vier Bäume ci stavano ungendo con grasso di balena e andavano via aspettavamo i rulli della primavera di tanto in tanto ci stavamo piegando  raccoglievamo carrube sull’altra sponda vedevamo un mucchio di aghi appuntiti fischiavamo il ranger brillo marciavamo sul posto scalzi forzavamo l’elastico ci allungavamo le maschere con labbro formichiere  incantavamo  dalla noncuranza dei tirocinanti il cielo non … Continua a leggere Mihok Tamas – Sei poesie da “Malsezon”

Antonio Merola – Intervista

Nella sterminata bibliografia critica su Fitzgerald mancava un testo che indagasse il suo rapporto con il nostro paese (F. Scott Fitzgerald e l’Italia, Ladolfi, 2018). Banalmente: com’è nato il progetto? The foreign Critical Reputation of F. Scott Fitzgerald (1980): ecco, non ho mai avuto una idea precisa di chi fosse, ma disse una cosa: e cioè che la critica italiana ha sempre preferito a Fitzgerald … Continua a leggere Antonio Merola – Intervista

Vera D’Atri – Versi

Separarsi da un tutt’uno immaginario, sia esso scintilla o autunno in diradare. Veder ghiacciare il sole tra i rami di sambuco affinché bianche divengano le vene. Custodire il suono del cielo nell’edera che sale, nascondervi l’ipotesi del poter venir via ogni volta dall’incastro senza precipitare nell’ultimo quarto di sgomento. Inseguire la fuga dei minuti e per questo alzarsi di notte nel tentativo di riprenderli. Scrivere … Continua a leggere Vera D’Atri – Versi