Dylan Thomas – Traduzioni di Filomena Ciavarella

Traduzioni di Filomena Ciavarella

Dylan Thomas

This bread I break

This bread I break was once the oat,
This wine upon a foreign tree
Plunged in its fruit;
Man in the day or wine at night
Laid the crops low, broke the grape’s joy.

Once in this time wine the summer blood
Knocked in the flesh that decked the vine,
Once in this bread
The oat was merry in the wind;
Man broke the sun, pulled the wind down.

This flesh you break, this blood you let
Make desolation in the vein,
Were oat and grape
Born of the sensual root and sap;
My wine you drink, my bread you snap.

Questo pane che divido

Questo pane che divido un dì era frumento
Questo vino su un albero straniero
Nei suoi frutti era precipitato
L’uomo di giorno e il vento di notte
Posò a terra le messi, dell’uva tagliò la gioia.

In questo vino, un dì, l’estivo sangue
Bussava nella carne che copriva la vite;
Un dì, in questo pane,
Il frumento era gaio nel vento
L’uomo ha tagliato il sole,
Ha separato il vento.

Questa carne che tu tagli, questo sangue che tu lasci
Dilaniare le vene,
Erano frumento e uva
Nati da linfa e radice sensuali.
È il mio vino che bevi, il mio pane tu mordi

You are the ruler of this realm of flesh
Dylan Thomas

You are the ruler of this realm of flesh,
And this hill of bone and hair
Moves to the Mahomet of your hand.
But all this land gives off a charnel stench,
The wind smacks of the poor
Dumb dead the crannies house and hide.
You rule the thudding heart that bites the side;
The heart steps to death’s finger,
The brain acts to the legal dead.
Why should I think on death when you are ruler?
You are my flesh’s ruler whom I treason,
Housing death in your kingdom,
Paying heed to the thirsty voice.
Condemn me to an everlasting facing
Of the dead eyes of children
And their rivers of blood turned to ice.

Tu tessi le fila di questo regno di carne

Tu tessi le fila di questo regno di carne
E questo monte di ossa e capelli
Si muove al Maometto della tua mano
Ma questa terra intera emana un lezzo di ossa,
E il vento sa dei poveri
muti morti che le fosse tengono e coprono

Tu tessi il filo sordo del cuore che morde i fianchi;
Il cuore va con il dito della morte
Il cervello recita la legale morte.
Perché dovrei pensare alla morte se tu tessi le fila?

Sei tu che tessi le fila della mia carne che io rinnego,
Tenendo la morte nel tuo regno
tendendo l’orecchio nella voce assetata
Condannami ad un perenne faccia a faccia
Con gli occhi di morte dei bambini
E il loro fiumi divenuti sangue di ghiaccio

Not forever shall the lord of the red hail
Dylan Thomas

Not forever shall the Lord of the red hail
Hold in his velvet hand the can of blood;
He shall be wise and let his brimstone spill,
Free from their burning nests the arrows’ brood.
And sweet shall fall contagion from his side,
And loud his anger stamp upon the hill.
As fire falls, two hemispheres divide,
Shall drown the boys of battle in their swill,
The stock and steel that bayonet from the mud,
The fields yet undivided behind the skull.
Both mind and matter at the scalding word
Shall fall away, and leave one singing shell.
A hole in space shall keep the shape of thought,
The lines of earth, the curving of the heart,
And from this darkness spin the golden soul.
Intangible my world shall come to naught,
The solid world shall wither in the heat,
How soon, how soon, O lord of the red hail!

Non per sempre il Signore della purpurea grandine
Terrà in mano di velluto la scatola del sangue
Sarà saggio e lascerà effondere il suo zolfo,
Libererà dai nidi ardenti la covata dei dardi
E il contagio si diffonderà dolcemente dal suo fianco
E gloriosa la sua ira si imprimerà sull’altura.

Man mano che il fuoco scende, due emisferi si dividono
Nella loro cloaca affogheranno nella battaglia i ragazzi
Il fucile e l’acciaio colpiscono dal fango
I campi ancora indivisi dietro il cranio.
Sia la mente e sia la materia alla parola bruciante
Andranno via, e lasceranno una conchiglia che tintinna.

Un buco nello spazio terrà forma di pensiero
Le linee della terra, la curvatura del cuore
E da quella oscurità roteerà l’animo d’oro.
Il mio intangibile mondo andrà nel nulla
Il mondo solido sfiorirà nel calore,
Così presto, così presto, O signore dalla purpurea grandine!

Love in the asylum
Dylan Thomas

A stranger has come

To share my room in the house not right in the head,

A girl mad as birds

Bolting the night of the door with her arm her plume.

Strait in the mazed bed

She deludes the heaven-proof house with entering clouds

Yet she deludes with walking the nightmarish room,

At large as the dead,

Or rides the imagined oceans of the male wards.

She has come possessed

Who admits the delusive light through the bouncing wall,

Possessed by the skies

She sleeps in the narrow trough yet she walks the dust

Yet raves at her will

On the madhouse boards worn thin by my walking tears.

And taken by light in her arms at long and dear last

I may without fail

Suffer the first vision that set fire to the stars.

Amore in manicomio

Una sconosciuta è venuta a prendere stanza con me nella casa stralunata
Una ragazza folle come
gli uccelli
Che spranga la notte della porta con le sue braccia, le sue piume
stretta nel letto dell’inquietitudine
Elude la casa a prova di paradiso con nubi che assalgono

E la stanza dei deliri elude con il suo girovagare
Su e giù come i morti,
O cavalca gli oceani sognati delle compagnie maschili

Venne impossessata,
Chi fa entrare dal muro che infrange l’ingannevole luce,
Impossessata dal cielo

Dorme nel rifugio stretto e tuttavia passeggia sulla polvere
E a piacer suo delira sul palcoscenico del manicomio
dilaniato dalle mie lacrime erranti

E infine, cara fine, perso nelle sue braccia dalla luce
Io posso senza perdere i sensi
Sostenere la prima estasi che accese il fuoco alle stelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...