Pietro Romano – Versi

Ho una poesia muta

sottratta alla morte ordinaria

e alla polvere dei crolli,

esonda negli squarci

e nel disordine delle vene,

sfonda i mali odierni

e si versa nel passato,

mi abita con pazienza

e intercetta i silenzi in agguato

con pulsare sincrono

alla rinascita dei fiori.

Da Fra mani rifiutate (IQdb,2018)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...