Vera D’Atri – Versi inediti

La mancanza di luce sottrae confini.

Restano vuoti mondi in contrappunto.

Qui né ferocia, né materia,

il volume della stanza che si espande

fino alle stelle e allaga la sera coi suoi piccoli

sbuffi d’impazienza.

L’incompiuto, tante volte

sfumando in più alte regioni,

cerca terre di uomini felici, si dilata,

ma ogni muoversi verso

ha un suo infinito e mai giunge. Una geometria

senza piani, immobile, da qualche parte

contrasta il cammino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...