Eleonora Rimolo – Versi

Era reale sovrapporre l’andata al ritorno, 

cambiare loro il nome, mutarne l’emozione 

in cosa nuova, una barricata tenuta alta 

dalle piccole povere mancanze 

che non so evitare. Mi muovo assistendo 

ad uno spettacolo che mi inquieta, 

saturo tessuti troppo tesi per non lacerarsi: 

lo faccio per capire se davvero 

un momento è uguale ad un altro, se 

si può uscire dal guscio molle dei mesi, 

masticandolo fino a saziarsi. Intanto 

ti guardo fare gesti banali, rincorrere 

la gloria, carezzare la bellezza, inchinarti 

al suo idolo sfuggente: non so decidere 

un amore, un dolore a te destinato; io 

cerco solo una recinzione, un pascolo 

sterminato, un istante terminale in cui 

capire tutto prima di sparire. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...