Gabriele Galloni – Inediti

Sorge la luna – e calma sopra il mare
distende i suoi tentacoli di perla
a poco a poco; tanto che a vederla
la si direbbe cercare Endimione
nel bar dal giardinetto disadorno,
sotto i tavoli, sopra le sedie
di plastica – guardarsi intorno
non serve a niente. Ormai siamo già svegli.

*

La Luna, dalle case popolari,
somiglia a un buco; a un pozzo; a qualche sbaglio
edilizio – e se a volte è più lontana
è perché tu non mi  dici cos’hai
quando ti parlo (e tu non parli mai).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...