Pillole di poesia #2 – Giovanna Marmo

a cura di Ilaria Grasso fotografia di Dino Ignani * Giovanna Marmo è originaria di Napoli. È poeta, performer e artista visiva. La visione, l’occhio, l’attenzione ai particolari e alle scenografie sono la materia di cui è composta la sua poesia. Ho selezionato una sua poesia dalla raccolta Oltre i titoli di coda (nino aragno editore) perché mi è parsa particolarmente significativa. Già dal titolo … Continua a leggere Pillole di poesia #2 – Giovanna Marmo

Rosario Dipasquale – Poesie da “Condense”

La metrica delle circostanze non è che ubriaca E il ritmo regolare è solo leggenda: la scansione degli attimi è sincope e contrattempo  Si ripropone la cerimonia dell’addio e il più lungo, e consueto seguito di sottintesi – illusioni sfibranti condensate a furia sull’orlo del distacco a reclamare un’esistenza qualsiasi –  L’abitudine, quasi fatta, suggerisce un copione mai completamente digerito e, se non c’è strazio, certo, qualcosa graffia  – I secondi vanno per le … Continua a leggere Rosario Dipasquale – Poesie da “Condense”

Nico Cavaniglia – Poesie

a cura di Ilaria Palomba * Inferno di pietra Sole, illuminami in questo limbo…Giaccio oppresso da forze indicibili, ignote, potenti.Penetrano nel mio corpo rendendomi sterile, spalle al muro tremano le mie gambe,serpi, topi e animali immondi rodono i miei piedi…trafitto il mio addome sanguina di dolore occulto.Belve ruggenti avanzano lente verso di me, feroci minacciano… giungono avvoltoi a scalfire il mio capo chino e assaggiano … Continua a leggere Nico Cavaniglia – Poesie

Rudy Toffanetti – La luce della luna

a cura di Francesco Terracciano * “La luce della luna” è una silloge di Rudy Toffanetti  in cui la rappresentazione dell’esistenza non tratteggia una nuova cosmologia, non si propone –in senso ontologico- di correggere le altre teorie sull’origine e la sistemazione del mondo, ma offre al lettore un riscontro empirico, una riflessione che si nutre del vissuto e della possibilità di intuirlo, per analogia o … Continua a leggere Rudy Toffanetti – La luce della luna

Lorenzo Pataro – Poesie

Spargo i miei organi in vendita sul letto come Lego i bambini sul tappeto tu leghi le ossa alle ringhiere perché al posto delle ali gli angeli ne facciano stampelle i corpi sono scambi di lamiere di croste marce di ferite ieri pendeva dal tuo orecchio il fegato in cancrena di un rondone. * Sulle ossa dei santi una rondine cava un grumo di sangue … Continua a leggere Lorenzo Pataro – Poesie

Antonio Fiori – I poeti del sogno

Lucio Faleno Magno Celebre in epoca augustea – anche per essere nato e deceduto negli stessi anni dell’Imperatore Augusto, come un predestinato alla gloria – apparteneva a una famiglia patrizia che oggi definiremo liberal, che lo crebbe nel rispetto della natura e delle arti, e nelle gentilezze del convivio e delle humanitas. Poeta delicato, fece un uso molto originale dell’epigramma con ricorrenza tematica della brevitas … Continua a leggere Antonio Fiori – I poeti del sogno

Víctor Rodríguez Núñez – Poesie

a cura di Marisol Bohórquez Godoytraduzioni di Gianni Darconza * Víctor Rodríguez Núñez (L’Avana, Cuba, 1955) è poeta, giornalista, critico, traduttore e professore universitario. Ha pubblicato quattordici libri di poesia, quasi tutti premiati, uno dei quali, dal quale sono tratte le seguenti liriche, è despegue (Madrid, Visor, 2016), Premio Internazionale di Poesia della Fondazione Loewe, e pubblicato in italiano da Raffaelli Editore col titolo decollo … Continua a leggere Víctor Rodríguez Núñez – Poesie

Arianna Vartolo – Poesie

Tutte le notti è uno sfebbrare insonne di vissuti e di abiti troppo stretti: tra merletti di un intimoricamato e intimità lise; è tosse che – crisi – divide dentroe fuori a convulsione. Ultimo segno di purificazione il corpolascia sul cuscino bianco e le coperte gualcite: umido di sudore; umido di umore. * Un corpo a corpo, della lotta è un corpoquello che compromesso rimanenella debole sua … Continua a leggere Arianna Vartolo – Poesie

Giorgio Ghiotti – Alfabeto primitivo

di Francesco Terracciano * I. Giorgio Ghiotti si muove nella tecnica e nella narrazione come fa il pittore, per parti più piccole di un tutto. I frammenti che dispone hanno il pregio di poter essere distribuiti in serie infinite, in collocazioni spaziali e logiche  che ne accrescono il senso, che aggiungono varianti; la capacità di essere compiuti in sé e la vocazione a rimandare ad … Continua a leggere Giorgio Ghiotti – Alfabeto primitivo

Andrea Castrovinci – Poesie

a cura di Pietro Romano * Il tuo abbandono, un altro volo oscurosenza schianto, precipitare buiolungo tremiti,rannicchiarsi fetalmente al pianto.Lasciarsi inghiottire nuovamentedal desiderio virulentoche sogghigna “molla”, mentretutto intorno non ha pace, è lucido e confusoslabbrato dal suo senso,dal senso che tu avevi dato. Perché ridarmi, tu, questa asfissia di senso,l’indistinzione tra io e mondo, il solea riscaldare guance di inappartenenzaa me io corpo(o questo vuoto … Continua a leggere Andrea Castrovinci – Poesie